Avvocato Express invitata a StartupItalia Open Summit 2015

Avvocato Express
Facebooktwittergoogle_plusmail

La startup calabrese, nata a Catanzaro, che vede oltre 8000 avvocati pronti in ogni momento a fornire assistenza legale on line, tanto da attenzionare l’interesse della Silicon Valley è stata invitata all’importante manifestazione StartupItalia Open Summit 2015. L’appuntamento è per il 14 dicembre al Palazzo del Ghiaccio di Milano. La giornata si aprirà alle 10:00′ con il benvenuto di Riccardo Luna. Dopo l’intervento di alcuni rappresentanti delle istituzioni e del governo, avranno inizio 12 workshop. Durante l’evento interverranno tra gli altri Paolo Barberis, Mauro Del Rio, Carlo Purassanta, Gianluca Dettori. Nel pomeriggio, una giuria di 50 esperti, premierà la migliore startup dell’anno scegliendola da una rosa di 100 startup selezionate con oltre 1000 startupper. Anna Gaudenzi, tra gli organizzatori dell’evento, ha inviato una mail d’invito riservando un posto all’avvocato Luigi Ciambrone, fondatore e Chairman di Avvocato Express. Adesso nel 2015 con un investimento sulla startup calabrese, interamente privato e straniero, di oltre 350.000 dollari USA  i tempi sono maturi per la piena comprensione e sviluppo dell’assistenza legale a pagamento on line. Ogni mese quasi 1 milione di  utenti si rivolgono al web per trovare risposta a un loro problema legale e la  piattaforma www.avvocatoexpress.it  lo risolve con un parere qualificato e certificato ad un costo particolarmente accessibile. E’ evidente che ormai non c’è più bisogno di salire le scale per recarsi in uno studio di avvocati in quanto è lo studio a trasferirsi in rete. La professione dell’avvocato è radicalmente mutata nel corso dell’ultimo decennio e l’attività lavorativa dovrà essere svolta sempre di più on line e in forma digitale. Insomma all’assistenza tradizionale, di tipo classico, deve affiancarsi l’assistenza legale on line in tempo reale “personalizzata”. Avvocato Express, al momento, genera un flusso di traffico in media di oltre 140.000  Utenti, a settimana, con una richiesta di consulenza legale on line di oltre 5.000 al giorno nelle 40 materie di specializzazione degli avvocati in chat. AvvExpress è basato su altissimi standard di sicurezza, i server sono collocati in USA e in parte in Canada, tutte le connessioni delle sue chat sono progettate per essere effettuate tramite il protocollo HTTPS e crittografia SSL con certificato dei più importanti CA al mondo. Prima di essere inviati tutti i dati sono crittografati a priori e questa tecnologia, unica nel suo genere, raddoppia le garanzie di sicurezza rendendo la chat di Avvocato Express sicura come nessun altra. La startup calabrese, ideata e nata nel capoluogo regionale, è stata valutata, in circa un anno e mezzo dal suo pieno sviluppo, ben 5 milioni di euro dal mercato. La Piattaforma ha ricevuto già diverse richieste di franchising. La prima è pervenuta da un gruppi di Avvocati albanesi, poi dal Marocco, Cipro ed ultimamente da Brasile ed India. Dovrà passare ancora del tempo, prima che anche nel nostro Paese possa svilupparsi una piena e moderna visione della professione legale aperta al cambiamento e disposta a modificare abitudini sia mentali che comportamentali per far fronte alle esigenze del mercato. Ma i tempi sono ormai maturi e l’invito all’importante evento di Milano di una startup tutta calabrese ne è una testimonianza.

Potrebbero interessarti

Chiede soldi per restituire la refurtiva, arrestato per estorsione
Crotone-Genoa si giocherà regolarmente allo Scida. Il sindaco firma l’autorizzazione
“Il Pd assente dagli ultimi”, segretario dei Giovani democratici passa ad Mdp